Cimice asiatica: aggiornamenti 2022 nelle ricerche in AGREA

I principali contributi e risultati di AGREA nel 2022 sono qui riassunti, con materiali di approfondimento.

  • Tossicità di rame, zolfo e altre sostanze nei confronti dei batteri endosimbionti intestinali e tossicità diretta di alcune sostanze attive verso le uova di cimice asiatica. Questi sono i risultati delle recenti ricerche di AGREA svolte in collaborazione con il Dipartimento di Biotecnologie dell’Università di Verona, presentati negli atti delle Giornate Fitopatologiche 2022.

Pubblicazione GF 1    Pubblicazione GF 2

  • Qual è l’impatto della difesa contro cimice asiatica sui fitoseidi? Dati interessanti sono stati ottenuti in una prova di selettività di alcuni prodotti a base di piretroidi nei confronti dei fitoseidi del melo, effettuata in collaborazione con l’Università di Padova e la Regione Veneto. I risultati verranno divulgati dagli enti competenti nel 2023.
    Per il terzo anno consecutivo, i nostri allevamenti hanno prodotto le ovature necessarie all’allevamento della “vespa samurai” (Trissolcus japonicus), nell’ambito del Progetto regionale “Cimice asiatica” (DGR 611 del 19.05.2020). I risultati dei 3 anni di lancio verranno pubblicati e diffusi nel 2023 dagli enti competenti: Università di Padova e Regione Veneto. Quest’anno abbiamo prodotto in totale 3.500 ovature!
  • Parte di queste ovature sono servite a continuare le attività del Dottorato di Ricerca che AGREA ospita nell’ambito del Programma Operativo Nazionale (PON) del Ministero dell’Università e della Ricerca. Gli obiettivi riguardano il controllo dei fitofagi attraverso la manipolazione della microflora endosimbionte su cimice asiatica, tignoletta della vite, mosca dell’olivo e scarafaggio domestico (Blatta orientalis)…
  • È giunto al 4° anno consecutivo il monitoraggio della cimice nella provincia di Verona, finanziato da Coldiretti Verona e Regione Veneto. In questo grafico una estrema sintesi dei risultati che verranno divulgati a breve, dove si vede che dopo il 2019 le popolazioni, sia di adulti che di giovani sono andate diminuendo progressivamente. È da verificare sia il contributo del lancio della vespa samurai sia quello della lotta chimica serrata effettuata dai frutticoltori da 3 anni a questa parte.